Esegui la ricerca

Proloco di Lurate Caccivio

Benvenuti

Benvenuti nel sito web dell’ Associazione Pro Loco di Lurate Caccivio. Nostro compito presentare a voi visitatori il nostro paese e tutte le sue bellezze, nonchè gli eventi che si svolgeranno durante l’anno organizzati da noi e da tutte le altre associazione nel comune che fanno capo a noi.

Castello via De Gasperi visuale nord Ponte sul Lura

Lurate

Utente sconosciuto. Effettua il login

prova

http://www.prolocoluratecaccivio.it/file_download/2/proloco_notizie_1_0-page0.jpg

Continua a leggere ->

file: proloco_notizie_1_0-page0.jpg [497,84kB]
Categoria:
download: 305proloco_notizie_1_0-page0.jpg

01 agosto 2016 | nessuna categoria |

Lurate Caccivio In Treno - Festa del Paese 2012

25 maggio – ore 20.45- Biblioteca comunale

Continua a leggere ->

14 maggio 2012 | nessuna categoria |

GITA A MONDOVI' (CN)

ProLoco di Lurate Caccivio
gita a
MONDOVI’ (CN)
Domenica 30 ottobre 2011

Continua a leggere ->

12 ottobre 2011 | nessuna categoria |

Serata Degli Auguri 2011

scrivo altro

Continua a leggere ->

05 ottobre 2011 | nessuna categoria |

Serata auguri 2010

Vi aspettiamo numerosi presso il teatro Pax alle ore 20,30 del 7 Dicembre!

Continua a leggere ->

13 novembre 2010 | nessuna categoria |

Nuovo sito online

Risulta online dal primo weekend di maggio il nuovo sito della proloco di Lurate Caccivio.
Questa nuova versione ricalca il nuovo stile grafico che si sta divulgando recentemente online denominato web 2.0 che attribuisce un più corretto uso della semantica al codice e una più semplificata gestione dei contenuti grazie all’uso di un CMS che, in questo caso è l’ottimo Textpattern

Continua a leggere ->

22 aprile 2009 | nessuna categoria |

In breve della provincia

Fare carriera in Esselunga 230 candidati dai selezionatori

Si è conclusa la due giorni di Job Day, Le domande presentate sono state quasi 4 mila

Fare carriera in Esselunga. Si è conclusa la due giorni di Job Day organizzata a Lomazzo da Esselunga alla ricerca di direttori per i propri supermercati delle province di Como e Monza Brianza. Duecentotrenta candidati, selezionati tra le 3.900 domande di partecipazione arrivate all’azienda, si sono ritrovati al Just Hotel di Lomazzo per un primo incontro con i selezionatori, in attesa di una fase successiva di scrematura e di colloqui programmata per le prossime settimane.

Da qui usciranno i nuovi “allievi alla carriera direttiva di negozio”, con un contratto di 12 mesi, in cui i nuovi assunti verranno formati al ruolo di responsabile: «Durante l’anno facciamo più eventi di questo tipo – racconta Luca Bertoglio, responsabile selezione e employer branding – si tratta di Job Day o Job Week che ci permettono di avvicinarci ai territori e raccogliere lì le candidature».

Uno strumento che serve a creare un bacino di persone sulle quali Esselunga può contare per i negozi attivi e per le prossime aperture: «L’ufficio selezione si deve attivare con largo anticipo – prosegue Bertoglio – perché la formazione specialistica richiede tempi molto lunghi».

E le qualità fondamentali richieste agli aspiranti a un posto di lavoro in un punto vendita dell’azienda sono «la motivazione, l’energia, la voglia di spendersi in termini di tempo e la flessibilità».

Se le offerte di formazione e di futuro impiego sono molte – Esselunga non fissa un tetto massimo di profili selezionati ma offre tanti contratti quanti profili positivi incontra – l’appeal di alcuni ruoli in negozio, a Como, è basso: «Nel punto vendita di Camerlata – prosegue Bertoglio – abbiamo sempre posizioni aperte per ausiliari alla vendita part-time e abbiamo difficoltà a trovarne».

Intanto i giovani, provenienti da diverse province, che hanno partecipato al Job Day di Lomazzo hanno manifestato la loro soddisfazione per l’evento e la presentazione aziendale preparata da Esselunga: «Ho imparato molto durante la presentazione – racconta Natasha Bagnato di Mariano Comense –. Mi sono candidata sul sito e mi interessa intraprendere il percorso di carriera direttiva. Ora attendiamo un paio di settimane e vedremo se ci sarà possibilità di andare avanti».

Daniele Bellasio di Cantù spera in un lavoro fisso: «Sono alla ricerca di una continuità lavorativa, ho lavorato in un’altra azienda ma ora cerco un vero contratto». Consuelo Crenca, promoter di Lipomo, ha inviato la sua candidatura a Esselunga «perché è una realtà consolidata e da cliente mi trovo molto bene. Penso che questo Job Day sia molto interessante», racconta.

Viene invece da Legnano Filippo Ferioli che in Esselunga vorrebbe crescere: «La carriera direttiva mi attira molto – racconta –, ora lavoro nel settore della ristorazione ma vorrei poter migliorare per avere nuove possibilità». Grazia Garofalo di Malnate ha inviato il curriculum a Esselunga in maniera mirata perché apprezza molto l’azienda, come racconta: «Penso che ci siano buone possibilità a livello lavorativo».

L’eccellenza sui banchi di scuola Premiati 44 ragazzi a Olgiate

Consegnati ai migliori studenti delle medie gli attestati in memoria del preside Vincenzo Marzullo. Il dirigente: «Un riconoscimento anche alle famiglie»

In giorni in cui fanno notizia studenti che bullizzano un professore, l’Istituto comprensivo di Olgiate ha premiato esempi di ragazzi meritevoli ed eccellenti.

A 44 ragazzi usciti dall’esame di terza media con nove, o dieci, sabato al Medioevo, è stato consegnato il premio Marzullo, dedicato a Vincenzo Marzullo, preside alla scuola media di Olgiate dal 1961 al 1976.

A testimonianza dell’orgoglio delle rispettive comunità di provenienza per questi esempi di eccellenza nello studio, alla cerimonia sono intervenuti i sindaci dei Comuni di Olgiate Comasco, Beregazzo con Figliaro e Castelnuovo Bozzente. Presenti, oltre ai premiati, anche i loro ex compagni e i loro familiari, le terze della scuola media Buonarroti e docenti.

A tutti i premiati, oltre all’attestato, è stato consegnato un segnalibro come ricordo. I ragazzi residenti a Olgiate che hanno completato il loro percorso con un 10, o 10 con lode all’esame di terza media hanno ricevuto dall’amministrazione comunale 100 euro. Il dirigente scolastico Cosimo Capogrosso, nel sottolineare il lavoro congiunto di istituzioni, scuola e famiglie nell’accompagnare i ragazzi nella loro crescita formativa e sociale, ha dichiarato: «Con soddisfazione consegniamo questo riconoscimento che premia l’impegno dei ragazzi, ma anche le famiglie che hanno avuto un riscontro positivo del loro operato».

Sul giornale in edicola lunedì 23 aprile l’elenco completo dei premiati.

Turate, nuovo senso unico in centro «Vogliamo proteggere i pedoni»

L’assessore Iula replica alle critiche sulle novità in via Garibaldi e Vittorio Emanuele. Ma la Lega non ci sta e contrattacca: «Uno stravolgimento inutile, si sprecano 145mila euro»

È stato illustrato l’altra sera alla cittadinanza il progetto per la riorganizzazione della viabilità che prevede un nuovo senso unico dal centro alla stazione Fnm. Il budget è di 145 mila euro e l’amministrazione civica si prepara ora a passare alla fase operativa: nei giorni scorsi è stata pubblicata la manifestazione d’interesse che si chiuderà ai primi di maggio, sarà poi indetta la gara d’appalto.

Salvo imprevisti, l’assegnazione dei lavori (da attuare nel giro di 90 giorni, lavorando anche in agosto) alla ditta vincitrice dovrebbe avvenire entro la seconda metà del prossimo mese giugno.

In paese circola però già l’idea di promuovere una raccolta firme per chiedere alla maggioranza di ripensare il progetto. «Sarebbe soltanto l’ennesima messa in scena per cercare di recuperare qualche voto – lamenta l’assessore Ivan Iula - il progetto generale è stato presentato il 28 giugno del 2017, ci sono poi stati 72 giorni per poter avanzare delle osservazioni e tante altre occasioni per farsi avanti. Ritengo sia poi scorretto argomentare la contrarietà al senso unico sostenendo che si deve aspettare la chiusura del passaggio a livello: la volontà di mettere in sicurezza il pedone non c’entra nulla con i flussi di percorrenza».

Non ci sta invece la Lega Nord: «È illogico e uno spreco di denaro pubblico, perché stravolgerà la vita dei cittadini – fa sapere il segretario del Carroccio Maurizio Oleari – non è un atto di coraggio ma di forza, compiuto con un atteggiamento arrogante da parte di chi vuole dimostrare qualcosa a tutti i costi visto l’immobilismo di questi tre anni».

Statale a Olgiate, stop ai disagi «Turni record, riapre martedì»

Domani, lunedì, l’asfaltatura e la nuova segnaletica e poi la chiusura definitiva del cantiere degli scarichi. La ditta: «Abbiamo sfruttato anche i giorni di pioggia»

Ultimi giorni di disagi per il cantiere in centro, la Statale riaprirà tra un paio di giorni. Se tutto procederà senza intoppi, dopo l’asfaltatura prevista domani, lunedì 23 aprile, e la stesura della segnaletica orizzontale, martedì sera sarà rimosso il blocco stradale su via Roma all’altezza dell’intersezione con via San Giorgio.

In quel punto, dal 5 aprile, la viabilità è interrotta per la presenza del cantiere per la posa di una cameretta fognaria per il raccordo del collettore di via Roma con la rete di via San Giorgio.

«La parte più impegnativa e complessa delle operazioni, ovvero lo scavo e la posa dei manufatti, si è conclusa e altrettanto i lavori di riempimento – spiega il sindaco Simone Moretti – Questo dovrebbe essere l’ultimo fine settimana di disagi, spero attenuati dalle migliorie apportate alla segnaletica e grazie alla posa della cartellonistica da parte dei commercianti. Un plauso alla ditta Comedil che ha lavorato in condizioni delicate per la profondità dello scavo (sette metri) e sotto la pioggia battente».

Impegno e attenzione confermati da Maurizio Mangino, uno dei titolari della ditta Comedil: «Per contenere i disagi legati al cantiere sulla statale, abbiamo lavorato una settimana sotto la pioggia pur di stare nei tempi».

Felleca: «Olginatese? È la partita più difficile»

Serie D - Il dirigente del Como: «Sfideremo una squadra con grandi motivazioni»

Non sarà una partita semplice. La trasferta di domenica a Olginate non è una formalità. Un po’ perché le trasferte nell’ultimo periodo sono sempre state un po’ complicate per il Como. Che ha perduto fuori casa in più occasioni la possibilità di agganciare la vetta, certamente più che al Sinigaglia dove ha sempre vinto, tranne lo scontro diretto.

E sul cammino da qui alla fine di trasferte ce ne sono due. Ma se una, l’ultima con la Caratese, non spaventa granché, stavolta ci sarà sicuramente più tensione. Perché l’Olginatese è in piena lotta per salvarsi. «E certamente questa è la più difficile delle tre partite che ci attendono», sostiene l’ad Roberto Felleca. «Non solo, è anche la partita più dura rispetto a quelle di Gozzano e Caronnese», che giocano rispettivamente in casa con il già retrocesso Derthona e in casa dell’Inveruno, in posizione ormai più che definita e tranquilla.

D’altra parte però non c’è scelta. «Sbagliare stavolta vorrebbe dire la fine delle nostre possibilità di arrivare primi, se il Gozzano vincesse ovviamente. E quindi non si può fare altro che vincere. Ma di fronte avremo una squadra con grandi motivazioni».

Da capire anche quanto e se la mancata vittoria con il Gozzano possa avere lasciato dei segni. «Certamente non siamo usciti felicissimi da quella partita, ma è uno sconforto che poi ha lasciato spazio a una voglia di vincere ancora maggiore. Le motivazioni sono altissime, sono a mille. Io sinceramente credo tanto ancora nella nostra possibilità di arrivare primi».

Che però passerà più facilmente dal turno di domenica prossima. «Beh certamente è difficile sperare che il Gozzano non batta il Derthona, anche se non si sa mai... l’unica possibilità di inciampare per loro è quella della settimana prossima. Certo, la Caronnese ormai è tagliata fuori dalla vittoria del campionato. Però anche in chiave playoff avrebbe dei grandi vantaggi se arriva seconda. Quindi non molleranno, sicuramente».

Viceversa guardando al Como, superato questo ostacolo di domani poi tutto dovrebbe essere semplice. «Certo, anche la Varesina che affronteremo domenica prossima è in lotta per la salvezza. Ma in casa nostra non credo che avremo grandi difficoltà, così come non è certamente impossibile l’impegno in casa della Caratese. Non c’è dubbio, noi dobbiamo vincerle tutte e tre e basta».

Potrà essere importante l’aiuto del pubblico, «e infatti sono molto felice che si giochi qui vicino e che non ci sia alcun divieto per i nostri tifosi. Che continuano a essere eccezionali, anche domenica scorsa ci hanno comunque applaudito».

«Credo che ogni diffidenza verso questa società sia definitivamente superata - la chiosa -, hanno capito quello che stiamo facendo e abbiamo fatto per riuscire a vincere. Quindi forza, concentriamoci tutti insieme che ce la possiamo ancora fare, anche se non dipende solo da noi».

In questa sezione apparirà il servizio gratuito di http://www.3bmeteo.com


© 2009 Proloco Lurate Caccivio :: P.IVA 02218260137 :: Sito web realizzato da Casalegno Marco
Powered by TXP - Admin

Tutte le informazioni e le immagini sono rilasciate sotto licenza secondo la Creative Commons License 2.0.