Esegui la ricerca

Proloco di Lurate Caccivio

Benvenuti

Benvenuti nel sito web dell’ Associazione Pro Loco di Lurate Caccivio. Nostro compito presentare a voi visitatori il nostro paese e tutte le sue bellezze, nonchè gli eventi che si svolgeranno durante l’anno organizzati da noi e da tutte le altre associazione nel comune che fanno capo a noi.

Castello via De Gasperi visuale nord Ponte sul Lura

Lurate

Utente sconosciuto. Effettua il login

prova

http://www.prolocoluratecaccivio.it/file_download/2/proloco_notizie_1_0-page0.jpg

Continua a leggere ->

file: proloco_notizie_1_0-page0.jpg [497,84kB]
Categoria:
download: 612proloco_notizie_1_0-page0.jpg

01 agosto 2016 | nessuna categoria |

Lurate Caccivio In Treno - Festa del Paese 2012

25 maggio – ore 20.45- Biblioteca comunale

Continua a leggere ->

14 maggio 2012 | nessuna categoria |

GITA A MONDOVI' (CN)

ProLoco di Lurate Caccivio
gita a
MONDOVI’ (CN)
Domenica 30 ottobre 2011

Continua a leggere ->

12 ottobre 2011 | nessuna categoria |

Serata Degli Auguri 2011

scrivo altro

Continua a leggere ->

05 ottobre 2011 | nessuna categoria |

Serata auguri 2010

Vi aspettiamo numerosi presso il teatro Pax alle ore 20,30 del 7 Dicembre!

Continua a leggere ->

13 novembre 2010 | nessuna categoria |

Nuovo sito online

Risulta online dal primo weekend di maggio il nuovo sito della proloco di Lurate Caccivio.
Questa nuova versione ricalca il nuovo stile grafico che si sta divulgando recentemente online denominato web 2.0 che attribuisce un più corretto uso della semantica al codice e una più semplificata gestione dei contenuti grazie all’uso di un CMS che, in questo caso è l’ottimo Textpattern

Continua a leggere ->

22 aprile 2009 | nessuna categoria |

In breve della provincia

Cadorago, in 60 per due posti da vigile «Aumenteremo anche le telecamere»

L’obiettivo della giunta Clerici è quello di arrivare a sei persone a ottobre

Il Comune investe sulla sicurezza urbana: 60 candidature per due posti da agente della polizia locale,che saranno assunti entro ottobre; in appalto il potenziamento della videosorveglianza, le telecamere alla fine saranno una settantina.

«Attualmente sono quattro gli agenti in servizio – fa sapere il sindaco Paolo Clerici – l’obbiettivo è di arrivare ad assumerne altri due per ottobre».

Nel contempo si sta lavorando anche ad una mini-rivoluzione informatica mirata a razionalizzare le pratiche burocratiche riguardo alle sanzioni riducendone i tempi e consentendo in questo modo agli agenti di essere sempre più presenti sulle strade cittadine.

«È una riorganizzazione del servizio che riteniamo potrà diventare operativa entro la prossima estate – prosegue il primo cittadino – in sostanza stiamo pensando di dotare gli agenti di tablet e stampante, con magari anche la possibilità di scattare e allegare delle foto delle auto in divieto. L’obiettivo è sia di ridurre le contestazioni che possono essere legate ai verbali, che di mettere più agevolmente a disposizione degli uffici comunali i dati relativi alle sanzioni in questioni, per effettuare poi tutte le necessarie verifiche e avviare le procedure nei confronti di chi non versa il dovuto».

Intanto, il Comune sta anche avviando le pratiche necessarie per potenziare l’impianti di video-sorveglianza, che attualmente conta su 33 telecamere.

«Nel giro di un anno e mezzo puntiamo ad averne 70, con sei occhi elettronici ai varchi, ad essere monitorati saranno gli ingressi al paese dalle vie Marconi, Kennedy, Diaz, Volta, Marinoni e San Rocco – aggiunge ancora il primo cittadino – contando su tali controlli a distanza riteniamo che sarà più agevole anche individuare veicoli che hanno compiuto irregolarità o causato danneggiamenti, come ad esempio il camion che nei giorni scorsi ha abbattuto una recinzione in via Volta».

Sulla Milano-Meda l’asfalto al grafene

InnovazioneLa comasca Directa Plus dietro l’esordio di questo nuovo tipo di pavimentazione green e high-tech Maggiore durata (fino al 250% in più) e risparmio in termini di manutenzione. Progetto finanziato dalla Regione

L’asfalto al grafene nanotecnologico approda alla Milano-Meda: «E adesso speriamo di farlo proprio qui – sorride Giulio Cesareo, amministratore delegato di Directa Plus – perché sarebbe bello dare questo segnale nel nostro territorio». Ma intanto all’estero stanno richiedendo questo particolare materiale, che ha diverse marce in più rispetto a quello tradizionale.

Iterchimica, azienda italiana leader mondiale nel campo degli additivi per l’asfalto, insieme a Città metropolitana di Milano si è impegnata ad affrontare il rifacimento di un tratto della SP35 Milano-Meda e di un tratto della SP40 Lacchiarella con Gipave, che è appunto un supermodificante a base di grafene. Dopo i risultati in laboratorio e su strada, la missione era confermare i passi avanti a Milano. Con questo materiale particolare, la pavimentazione può anche durare il 250% in più: Il risparmio è assicurato, anche in termini di manutenzione.

Aumenta la resilienza

Un’operazione per rendere le nostre strade green e high-tech, in linea con i capitolati d’appalto che prevedono l’utilizzo di asfalto riciclato.

Il progetto per la realizzazione dell’additivo al grafene Gipave è finanziato da un bando di Regione Lombardia ed è stato sviluppato con la collaborazione di G.Eco (Gruppo A2A), l’Università degli Studi di Milano Bicocca e Directa Plus. Ma questo grafene arriva dalla comasca Directa Plus, quotata all’Aim di Londra, tra i più grandi produttori e fornitori di materiali a base grafica al mondo. Una realtà con radici a ComoNext e che ha visto crescere una nuova, brillante generazione di ricercatori a Lomazzo, capaci di puntare su questo materiale nell’ambito tessile, delle bonifiche ambientali (ad esempio sull’acqua) e altri fronti ancora.

La sperimentazione in questo caso ha dimostrato che Gipave consente di migliorare le prestazioni delle pavimentazioni stradali a partire dall’aumento della resilienza e dalla diminuzione della suscettibilità termica. Se anche avvengono forti cambiamenti di temperatura, questo asfalto sa reagire meglio. Si è cominciato da queste strade, su indicazione di Città metropolitana di Milano. Si rifanno tre strati della pavimentazione stradale (base, binder, usura) di un tratto di circa 500 metri della Provinciale 35

Quest’operazione è partita, mentre a inizio ottobre, è previsto il rifacimento di due strati della pavimentazione stradale (base e usura) di un tratto di 600 metri sulla Strada Provinciale 40 Lacchiarella.

Verso nuovi test

«Spesso sentiamo parlare delle strade solamente al negativo a causa di buche o traffico, ma non tutti sanno che già oggi è possibile realizzare pavimentazioni green, high-tech, altamente resistenti, ecosostenibili e al 100% riciclabili, grazie a una tecnologia made in Italy. Oggi, insieme a Città metropolitana di Milano, possiamo continuare i test su strada per raccogliere ulteriori dati», commenta l’amministratore delegato Federica Giannattasio.

«Siamo molto soddisfatti - conferma Giulio Cesareo - In programma c’è un’altra tappa del progetto nel Regno Unito in ottobre, poi a novembre un incontro con il governatore del Mississippi. Ma certo per noi sarebbe bello avere un segnale dagli amministratori del nostro territorio perché questo asfalto venga testato anche qui».
M. Lua.

Donne cadute per le grate ballerine Il sindaco di Olgiate: «Sistematele»

Ieri una donna è inciampata senza farsi male, sabato si è invece ferita una pensionata. Il sindaco: «Ho chiesto al condominio di via Angelo e Mary Roncoroni di risolvere subito il problema»

Griglie insidiose nel comparto “La Piazza”, rischio inciampo all’ordine del giorno. Un infortunio sabato, una quasi caduta ieri mattina.

Non c’è pace per le “passerelle” metalliche poste in via Angelo e Mary Roncoroni, sul lato nord dell’As2, in adiacenza al parcheggio regolato con disco orario. I fermi a ferro di cavallo che erano stati messi a ottobre dello scorso anno per fissare le griglie “ballerine” sono saltati in alcuni punti, con la conseguenza che le grate hanno ceduto e flettono al passaggio di veicoli e pedoni.

Non solo, alcuni fermi si sono sollevati, diventando una pericolosa insidia per i pedoni che, camminandoci sopra, inciampano. Era successo sabato a una pensionata, caduta dopo essere finita su una di queste zanche. Si è fatta male a una mano e a un ginocchio.

«Non possiamo permetterci che i nostri cittadini vadano al pronto soccorso perché quel lavoro è stato fatto male – sostiene il sindaco Simone Moretti – Le griglie non sono di nostra competenza, ma del condominio di cui anche il Comune fa parte. C’eravamo proposti di sistemarle noi, anticipando la spesa che poi sarebbe stata ripartita tra tutti i condomini, ma c’è stata una levata di scudi da parte delle minoranze. Intervenga chi di dovere, ma lo faccia subito».

Basta tergiversare. «Ho dato disposizione di contattare la nuova amministratrice del condominio per chiedere che venga subito rimossa la causa delle cadute segnalate in questi giorni».

Olgiate, pesava 460 grammi Ora Michela è felice di andare a scuola

La piccola era nata di sole 23 settimane ed era stata salvata dopo 101 giorni in ospedale «Sta crescendo sana, è un risultato incredibile»

Primo giorno di scuola per Michela, ex bimba “piuma”.

La piccola, nata il 31 dicembre del 2013 alla 23esima settimana di gravidanza, è la bimba più piccola mai nata all’ospedale Sant’Anna e sopravvissuta senza problemi di salute. Si tratta di un caso rarissimo - il limite di sopravvivenza è quello delle 22 settimane di gestazione - che ha avuto un decorso a lieto fine. E oggi, per lei, sarà il primo giorno di scuola elementare.

Frequenterà il plesso di via San Gerardo, dove stamattina mamma Rosetta Guarascio e papà Domenico Pisano l’accompagneranno con particolare emozione e commozione ripensando agli inizi in salita della loro bimbetta che oggi, a cinque anni e mezzo, affronta una nuova entusiasmante avventura.

«Non ci siamo ancora resi conto. Ogni tanto la guardiamo e diciamo “Ma siamo sicuri che deve andare alle elementari?” La vediamo ancora piccolina e non ci sembra vero che siano passati quasi sei anni – dichiara la mamma – È cresciuta. È più piccolina rispetto alle sue amichette che sono più alte ed è magrolina, ma cresce bene, senza problemi».

Un traguardo quasi impensabile al momento della nascita. «Non sapevamo come sarebbe andata a finire – aggiunge la madre – Abbiamo sempre sperato che potesse sopravvivere e crescere come tutti gli altri bambini. Grazie ai medici che l’hanno assistita e al suo carattere forte, ce l’ha fatta. Fin dai suoi primi istanti di vita ha mostrato un carattere volitivo. Da quello abbiamo capito che il percorso sarebbe stato lungo, ma che lei avrebbe lottato con le unghie e con i denti per vivere».

In questa sezione apparirà il servizio gratuito di http://www.3bmeteo.com


© 2009 Proloco Lurate Caccivio :: P.IVA 02218260137 :: Sito web realizzato da Casalegno Marco
Powered by TXP - Admin

Tutte le informazioni e le immagini sono rilasciate sotto licenza secondo la Creative Commons License 2.0.