Esegui la ricerca

Proloco di Lurate Caccivio

Benvenuti

Benvenuti nel sito web dell’ Associazione Pro Loco di Lurate Caccivio. Nostro compito presentare a voi visitatori il nostro paese e tutte le sue bellezze, nonchè gli eventi che si svolgeranno durante l’anno organizzati da noi e da tutte le altre associazione nel comune che fanno capo a noi.

Castello via De Gasperi visuale nord Ponte sul Lura

Lurate

Utente sconosciuto. Effettua il login

prova

http://www.prolocoluratecaccivio.it/file_download/2/proloco_notizie_1_0-page0.jpg

Continua a leggere ->

file: proloco_notizie_1_0-page0.jpg [497,84kB]
Categoria:
download: 211proloco_notizie_1_0-page0.jpg

01 agosto 2016 | nessuna categoria |

Lurate Caccivio In Treno - Festa del Paese 2012

25 maggio – ore 20.45- Biblioteca comunale

Continua a leggere ->

14 maggio 2012 | nessuna categoria |

GITA A MONDOVI' (CN)

ProLoco di Lurate Caccivio
gita a
MONDOVI’ (CN)
Domenica 30 ottobre 2011

Continua a leggere ->

12 ottobre 2011 | nessuna categoria |

Serata Degli Auguri 2011

scrivo altro

Continua a leggere ->

05 ottobre 2011 | nessuna categoria |

Serata auguri 2010

Vi aspettiamo numerosi presso il teatro Pax alle ore 20,30 del 7 Dicembre!

Continua a leggere ->

13 novembre 2010 | nessuna categoria |

Nuovo sito online

Risulta online dal primo weekend di maggio il nuovo sito della proloco di Lurate Caccivio.
Questa nuova versione ricalca il nuovo stile grafico che si sta divulgando recentemente online denominato web 2.0 che attribuisce un più corretto uso della semantica al codice e una più semplificata gestione dei contenuti grazie all’uso di un CMS che, in questo caso è l’ottimo Textpattern

Continua a leggere ->

22 aprile 2009 | nessuna categoria |

In breve della provincia

Fietta passa al Renate «Ma volevo il Como»

L’ex capitano racconta le sue “scottature” lariane

Il suo nome è rimasto a lungo nei desideri dei tifosi del Como. Forse ancora fino a qualche giorno fa, quando Giovanni Fietta, 33 anni, ha firmato con il Renate. Resterà in Lega Pro, a giocarsi un posto importante in classifica. Ma resterà anche a Como, ormai casa sua. E solo qui avrebbe accettato la serie D.

«Ora sono contento, ho fatto bene ad aspettare, ne è valsa la pena. Da settembre mi allenavo con il Renate, ho chiesto io di poterlo fare perchè sono la squadra professionistica più vicina a Como. Ho rifiutato proposte anche importanti dalla D, pensando di poter avere ancora qualche ambizione tra i professionisti, ed è andata bene. Società seria, la possibilità di fare un buon campionato, vicino a casa... Quello che volevo, insomma. Sarei sceso in serie D solo con il Como, perchè qui avrebbe avuto un senso diverso».

E quello del Como è un capitolo che ora si può aprire serenamente. «Io ero stato contattato da Andrea Ardito quando si prospettava il progetto con lui in panchina. Ed era un bel progetto vincente. Ho dato subito la mia disponibilità, come altri miei compagni. Alla fine credo che saremmo rimasti in tanti, perchè poteva essere una sfida affascinante per noi. Per me poi, a Como da un po’ di anni, anche da capitano, tutto avrebbe avuto un significato particolare, il Como fa parte della mia vita, con questa maglia abbiamo vissuto cose belle e meno belle ma impossibili da cancellare. Meglio al Como in D che in una serie C qualsiasi...».

Poi però le cose sono cambiate, «e io non ho più sentito nessuno. Certo, il fatto che ci fosse Andrea era uno stimolo importante, ma avrei potuto comunque prendere in considerazione l’idea di restare. Ma, anche giustamente, chi è arrivato poi ha fatto le sue scelte. E io non ho più sentito nessuno. Ma ci sta che ognuno faccia le sue scelte».

«Non vado al Sinigaglia»

Intanto, mentre si prepara anche al domani dando una mano agli allenatori del Valbasca Lipomo - «esperienza interessante, seguo i ragazzi del 2004 e 2005, potrebbe essere il mio futuro...» - Fietta guarda anche al passato recente del Como. A cui anche lui ogni tanto torna a pensare, «non ci siamo mai dati una spiegazione plausibile, anche se qualcosa di strano c’era sin dall’inizio. Noi con la signora Essien non abbiamo praticamente mai parlato, non parlavamo con nessuno, la situazione non è mai stata chiara. Però, che dispiacere... Io se loro fossero rimasti non sarei rientrato nei loro piani, ma non è questo il punto: è tutto quello che è stato distrutto, a cominciare dal settore giovanile, che fa male. Noi stiamo aspettando ancora tre mensilità, vedremo come finirà. Ora spero davvero che il Como possa risalire al più presto».

In questa sezione apparirà il servizio gratuito di http://www.3bmeteo.com


© 2009 Proloco Lurate Caccivio :: P.IVA 02218260137 :: Sito web realizzato da Casalegno Marco
Powered by TXP - Admin

Tutte le informazioni e le immagini sono rilasciate sotto licenza secondo la Creative Commons License 2.0.